Bergianti, vini viventi!! le nuove uscite!!!

f523a77d c7f5 4fb3 b00a cbb437fc2769

Abbiamo conosciuto Gianluca Bergianti nell’estate del 2017 e ci siamo immediatamente resi conto del meraviglioso progetto che rappresenta Terrevive, di cui Bergianti vini fa parte. Stiamo parlando di un’azienda agricola nella pianura modenese che coltiva in biodinamica vigna, ortaggi e grani antichi su un terreno limoso e sabbioso. Qui il Salamino di Santa Croce ed il Sorbara sono di casa e su questi terreni se allevati con rispetto, possono dare vini con dei caratteri talmente tanto forti da averci immediatamente fatto pensare che questa terra era la patria più vocata in italia per vini frizzanti ma anche per grandi spumanti. Ebbene si! Sembra che non ci sbagliassimo, in due anni di commercializzazione avete amato a tal punto i vini di Gianluca da dovervi spesso lasciar senza. Quest’anno Bergianti sta uscendo per la prima volta con tutta la gamma dei suoi rifermentati, l’annata 2019, un’annata completa e soddisfacente per qualità e quantità, frutto di un lungo lavoro durato più di 10 anni. Per lui questa vendemmia è stata tanto importante da voler rivedere tutta la linea grafica dell’etichetta, come scrivere un punto a capo e dire “d’ora in poi questa è la storia!”

Volevamo presentarvi la linea dei nuovi rifermentati, dei vini viventi di Gianluca, che usciranno da ora fino ad ottobre 2020 e abbiamo pensato che nessuno avrebbe potuto raccontarvi al meglio quello che è successo se non Gianluca stesso. Ragazzi ci siamo, si va a tutta Emilia!!!

 

Gargallo di Carpi, 29/06/2020

 

Partiamo dal presupposto che sono sempre stato molto indeciso sulle etichette dei miei vini. Ogni anno avevo la tentazione di cambiare le grafiche perché all’assaggio non avevo le stesse sensazioni dell’anno precedente. 

Così a novembre del 2019 anche sull’impulso di spogliare la fronte etichetta di tutte le scritte, abbiamo deciso di affidare le grafiche delle etichette a 9 artisti della provincia di Modena. 

Abbiamo portato agli artisti la bottiglia di vino della quale avrebbero dovuto realizzare l’etichetta, così nuda e cruda senza aggiungere altro, volevamo  fossero ispirati solo dall’assaggio del vino.

Devo dire che il risultato è stato sorprendente.

Finalmente oggi le etichette hanno una loro forte identità e personalità.

Un progetto che prende vita dalla nostra annata più importante che in un certo senso segna un po’ la maturazione della nostra vigna e cantina.

Per la prima volta abbiamo tutti i vini che ci rappresentano più alcune nuove entrate, vini che da tempo stiamo provando con micro-vinificazioni e che da quest’anno  avranno il loro piccolo esordio con il pubblico.

bergianti perfranco fronte

PerFranco 2019

Come sempre il PerFranco è praticamente una certezza. Ormai la vinificazione in rosa del Salamino iniziamo a conoscerla, importanti sono l’epoca di raccolta e lavorare molto bene in pressa, poi al resto ci pensano le uve sane ed il cemento durante la fermentazione ed affinamento.

Bevuto giovane ricorda proprio la bevanda che mio nonno insieme agli amici creava al Circolo ARCI. Salamino rosso scaraffatto e aggiunta di ghiaccio e limone. Ovvio ora non ha la massima limpidezza nel bicchiere, quella arriverà in autunno ma in questo momento è super vivo e vivace, non una spremuta di pompelmo rosa ma un estratto in piena fermentazione. 

Data di uscita 29-06-2020 data del compleanno di mio nonno Franco

bergianti steve fronte

Steve 2019

Finalmente in questa annata siamo riusciti a dare una giusta dimensione allo Steve, è più smilzo ed elegante. La beva è tanta e bevuto giovane emerge il suo lato tropicale. Può essere una scoperta per chi non conosce bene il Pignoletto o Grechetto gentile. L’etichetta secondo me è molto centrata, è fresco, è da bere a piena bocca. Il Bus di Captain Fantastic è partito! 

Data di uscita 08-07-2020 data di uscita del film Captain fantastic

bergianti sanvincent fronte

Sain Vincent 2019

Il vino che ci è mancato di più in assoluto nel 2018. L’annata è molto diversa dalla 2017, ma il lampone salato è lì nella sua dimensione tutta sorbareggiante. In questo vino c’è tutta la nostra dimensione aziendale, per fare questo vino le uve devono essere perfette, il clone può essere solo l’R4 troppo è la differenza con i cloni moderni a livello organolettico. L’R4 è un vecchio clone di Sorbara selezionato ancora a bocca e non a peso, la differenza in termini di qualità enologiche è abissale, a livello di resa siamo a circa 60-70 q/ha invece che i cloni da “peso” che rendono fino a 200 q/ha, è un’altra storia. Il nome è ispirato al Santo Protettore dei Vignaioli e ora l’etichetta chiude il cerchio. Il vino infatti è dedicato a mia figlia Tea che ha 3 anni ed ha paura dei lupi. L’artista è stato ispirato solo dall’assaggio del vino non sapeva altro, ed ecco che ci propone come unica opera una bimba che cavalca un lupo in mezzo alla foresta. Perfetto!

Data di uscita 27-09-2020

bergianti noautoclave fronte

No Autoclave 2019

Dopo due anni di prove ecco finalmente il nostro vino più punk. Un vino che urla a squarciagola la tradizione dei rifermentati in Emilia, che non è l’autoclave!

La base è Salamino ma dentro ci sono tutte le nostre uve anche quelle a bacca bianca. Il colore è rosso rubino, è l’unico nostro lambrusco che ha un ph superiore a 3, infatti a primavera è partita la fermentazione malolattica in vasca per questo motivo è il vino che è andato in bottiglia più tardi rispetto a tutti gli altri. Vediamo come lavorerà in bottiglia questo nostro giovane puledro, l’mmagine in etichetta è perfetta, un galletto punk che fa il bagno in una vasca di lambrusco, meglio una vasca da bagno piuttosto che un autoclave.

Data di uscita presunta fine ottobre 2020.

Gianluca Bergianti 

Pin It