DOMAINE BURONFOSSE

Rotalier – Cotes du Jura
Jura

 

“La Peggy” arriva pimpante dalle vigne ancora con gli stivali calzati, la giacca posata sulla spalla destra. Mento alto e fiero, le braccia si alternano con la camminata, come fosse una marcia.

Sì, Peggy è una contadina dal carattere dominante, fiera della sua terra, al suo fianco Jean Pascal, marito e compagno di vita dai 20 anni. Possiedono 4,6 ha vitati a Rotalier ed una storia tutta da raccontare.

Peggy dopo aver lavorato a Rotalier con Jean François Ganevat e la famiglia Labet, riesce a trovare meno di un ettaro di vigneto proprio nel 2000 da cui poter cominciare il proprio progetto.

Dall’epoca non si sono fermati un secondo per realizzare il loro sogno, vivere nella natura: api, cavalli, vigne, orto. Hanno sempre cercato vigne vecchie in massale per mantenere la biodiversità.

Oggi producono una bella varietà di vini bianchi e rossi, dai più classici sino ad assemblaggi di autoctoni dal carattere unico, come il Se kwa sa?! (Che cosa è?!). La partenza però rimane un’agricoltura biologica vera, una profonda conoscenza dei suoli ed una voglia di preservare il patrimonio ampelografico locale dei vecchi vitigni a costo di declassare i vini dalla denominazione.

I vini di Peggy vengono da una grande zona della regione ma quello che stupisce è la sua voglia di migliorarsi sempre, di capirsi e capire la propria terra.

 

Pin It