[TRUB:STOFF]

Münchweier - Baden Meridionale
Baden

 

Sperimentazione. Intuitività. Sensibilità. 
Sono tre parole chiave per capire cosa c’è dietro al recente progetto [Trub:Stoff] nato dalla coppia Florian Moll e Geraldine Bollmann.

Florian è uno dei soci della nota azienda Enderle & Moll, che producono tra le più grandi espressioni di vini naturali, istintivi e territoriali di tutta la Germania e non solo.

Geraldine è la compagna di Florian da diversi anni e, prima di votarsi completamente al vino, ha svolto il ruolo di diplomatica in Georgia.

Il vino è l’elemento che li ha uniti e che li ha portati a lavorare insieme fino a quando nel 2018 nasce [Trub:Stoff].

[Trub:Stoff] nasce dalla voglia di sperimentare, di creare un vero e proprio spazio dove lavorare con intuizione le uve fuori dagli schemi classici per dare vini territoriali ma allo stesso tempo pioneristici; la scelta dei petnat era una passione di Geraldine ed è il cuore del progetto. 

Ci troviamo a Münchweier in Baden Meridionale dove, attorno alla cantina storica di Enderle & Moll, coltivano circa 8 ha di vigneto di cui da 1,5 ha ne attingono le uve per la produzione della linea di petnat [Trub:Stoff].

I suoli sono sabbia granitica di origine glaciale (il löess) e subito si passa ad una roccia madre è di una marna calcarea di origine marina.

Le uve utilizzate per i petnat sono Spätburgunder(=Pinot Noir), Muller Thurgau, Pinot Blanc e Kerner.

La viticoltura è in biologico con pratiche biodinamiche, ed in cantina si lascia all’intuizione della lettura delle uve.

Tutte le basi sono macerate, anche sui bianchi, il periodo di macerazione varia a seconda delle annate, dei diversi giorni di raccolta ed il vino viene imbottigliato prima della fine della fermentazione della massa totale, un pet nat appunto.

I vini vengono poi iniziati a degorgiare a ridosso dell’estate, la scelta di sboccarli è per avere un’espressione più nitida del frutto e del terroir, tuttavia una leggera velatura viene lasciata appositamente per garantire la conservazione del vino.

Quando parliamo di sperimentazione si tratta anche di pratiche di macerazione particolari: su alcune masse infatti, una volta svinate vengono aggiunte nuovamente parte della vinaccia in modo tale che rimanga a contatto con il vino nella fermentazione ma in percentuale minore continuando a cedere elementi.

La Sensibilità di Florian e Geraldine permette loro di poter approcciare questo progetto con grande libertà, senza preconcetti, ma solo istintività produttiva.

Questo è [Trub:Stoff].

 

Pin It